Se non riesci a visualizzare questa e-mail clicca qui
ClicHome
Domotica Facebook

 

Newsletter Maggio 2011

domotica ClicHome
domotia clichomeZennio: Sensore di temperatura ZN1AC-NTC68 + Interfaccia QUAD

Sono oramai alcuni anni che la tendenza dell'interior design, nell'ambito residenziale, ma anche nelle strutture ricettive e nei luoghi di lavoro, è quello minimalista. Indipendentemente dai gusti, ciò pone a noi tecnici una sfida non facile, quella di nascondere, il più possibile, tutti i componenti necessari per soddisfare le esigenze tecnologiche dei nostri clienti.

Uno dei componenti più “invasivi” è proprio il termostato ambiente, sia perché tecnicamente deve essere posizionato ad una quota da pavimento finito di c.ca 1,30-1,40m, quindi ben visibile, sia perché generalmente il design di questi apparecchi non è dei più ricercati.

La soluzione ideale in questo caso è l'adozione di una sonda di temperatura remota, collegata ad un ingresso analogico che incorpori le funzioni di termostato.

La sonda di temperatura Zennio è in grado di leggere temperature comprese tra i -30 e i +90° ed è realizzata in materiale epossidico integrato in un cavo di collegamento di ben 30m. Questo significa che è possibile collocare la sonda all'interno di una stanza ed il lettore, del tipo incassato in una qualsiasi cassetta di derivazione. La combinazione di queste due soluzioni equivale all'installazione di un termostato per controllo clima stanza per stanza ma con impatto estetico nullo. Il nostro termostato diventa invisibile.

La gestione poi della climatizzazione deve essere affidata ad un touch screen o a dispositivi wireless come iPad o iPhone.

Zennio Quad

Sonde Zennio

Per la lettura della temperatura sul bus Konnex e la relativa regolazione del clima, la Zennio propone l'interfaccia analogica/digitale QUAD.

Si tratta del componente ideale per questo genere di applicazione.

L'interfaccia è poco ingombrante, qualità fondamentale per essere nascosta nelle cassette di derivazione, ed accetta ben 4 sonde in ingresso. In sostanza con una QUAD e quattro sonde remote si può realizzare il controllo clima di 4 zone indipendenti.
L'interfaccia può funzionare anche come ingresso digitale.
È possibile collegare per esempio dei normali pulsanti o altri sensori (contatto finestra, antifurto, etc.) per realizzare una gestione intelligente del clima.

La sonda clima Zennio è disponibile anche in versione acciaio, con lettura della temperatura fino a 120°. Ideale per applicazioni speciali come il controllo della temperatura in tubazioni o serbatoi o per la gestione di sistemi di solare termico.

Luca Ricci

domotica ClicHome

domotica a confronto clichomeDomotica KNX

AMX logo

Konnex è uno standard mondiale per la realizzazione di sistemi di domotica e building automation nato nel 2002 dall'unione di tre protocolli gestiti a livello europeo da altrettante associazioni: EIBA, BCI, EHSA.

La prima cosa da capire è che quando parliamo di Konnex non parliamo di una singola azienda, ma di un sistema (un protocollo) che può essere utilizzato da qualsiasi produttore di componenti per la domotica. Ogni prodotto realizzato con questo standard sarà automaticamente in grado di comunicare con prodotti di altre aziende che hanno adottato lo stesso protocollo. L'idea di fondo (ed il successo) di Konnex stà proprio nella interoperabilità di prodotti di diversi produttori sullo stesso impianto. Il vantaggio immediato è che:

  • non si è vincolati alle sorti e alle volontà di un singolo produttore;
  • il catalogo dei prodotti Konnex, avvantaggiandosi del contributo di centinaia di aziende, è il più vasto sul mercato;
  • essendo uno standard aperto è relativamente facile interfacciare prodotti Konnex con altri sistemi che usano un protocollo (linguaggio) diverso.

L'associazione che gestisce il protocollo Konnex a livello mondiale provvede a rilasciare la certificazione ad ogni prodotto/produttore, garantendo in tal modo il buon funzionamento del componente certificato all'interno di un impianto Konnex.

Dopo una prima fase in cui Konnex era penalizzato da un costo decisamente più elevato rispetto ai concorrenti bus proprietari, negli ultimi anni lo standard ha avuto una crescita esponenziale. Il numero di prodotti e produttori è aumentato a dismisura ed i prezzi si sono dimezzati nell'arco degli ultimi 5 anni. Il successo Europeo di Konnex è confermato dalla normativa EN 50090, che è stata sviluppata proprio basandosi sulle caratteristiche tecniche del Konnex, tanto che attualmente il sistema konnex è l'unico a rispettare tale normativa.

Una caratteristica distintiva del Konnex è l'incredibile flessibilità strutturale. Un sistema basato su konnex può essere adatto tanto al piccolo appartamento o alla villeta che ad un intero grattacielo di uffici o ad una megastruttura alberghiera. Qualsiasi estensione futura dell'impianto è sempre possibile. Gli standard qualitativi richiesti sono elevati, il che garantisce la lunga durata ed affidabilità di tutti i componenti.

C'è da dire che molti attualmente continuano a trattare prodotti i Konnex come se fossero un bus proprietario, utilizzando componenti di un unico produttore nello stesso impianto. Questa pratica, fomentata in particolare dalle grandi multinazionali, deforma nello spirito il concetto stesso del konnex.

I massimi benefici si ottengono infatti proprio quando, dopo un attento studio da parte del system integrator, si scelgono i prodotti giusti per ogni applicazione che si deve realizzare in base alle specifiche esigenze del cliente. Konnex è un universo di prodotti e di produttori, non un pacchetto di soluzioni prefabbricato di una unica impresa che usa il marchio Konnex solo come specchietto per le allodole o come plus commerciale. Konnex è uno strumento che nelle mani di un system integrato abile può soddisfare le richieste più complesse anche del più esigente dei clienti, superando di gran lunga in qualità e affidabilità marchi blasonati come possono essere AMX, Crestron o Lutron.

Attualmente l'unico limite del konnex in ambito residenziale sta nell'integrazione della parte audio-video. Considerando che non esiste di meglio per la building e la home automation è probabile che la configurazione tipo delle installazioni di pregio nei prossimi anni sarà un bus konnex per la domotica ed un sistema di supervisione e gestione anche dell'audio video integrato nel konnex attraverso la seriale. Ma l'argomento è controverso. Se da un lato infatti aziende come la RTI, specializzate in supervisione di sistemi audio-video, integrano interfacce seriali per comandare il Konnex per la parte domotica, dall'altro aziende konnex member come la Zennio, hanno sviluppato interfacce in grado di controllare apparati audio-video via seriale dal Konnex.

DESCRIZIONE DEL SISTEMA

Il protocollo di comunicazione Konnex supporta tre mezzi di comunicazione: onde radio; power line; bus TP1. Il power line (onde convogliate) è stato di fatto abbandonato alcuni anni fa, mentre i componenti onde radio a catalogo dei produttori restano ancora oggi davvero pochi. Il doppino schermato, come bus filare, è il mezzo di trasmissione tipico adottato nei sistemi Konnex.

La flessibilità installativa è davvero enorme. Il cavo può essere cablato liberamente senza alcuna prescrizione. La lunghezza massima ammessa è di 1000m, mentre la distanza massima tra alimentatore e dispositivo più lontano non deve superare i 350m. I limiti riguardano ovviamente singole linee. In un sistema Konnex possono essere collegate tra loro fino a 15 linee a formare un campo konnex. Ogni campo può poi essere collegato ad altri 15 campi di 15 linee. Considerando che ogni linea può collegare fino a 254 componenti e che alcuni componenti hanno a bordo anche 12 ingressi e 12 uscite è facile comprendere che un sistema Konnex può davvero soddisfare anche le esigenze di edifici immensi, come fiere, aeroporti, ospedali etc.

Il bus konnex è di tipo seriale, velocità 9600KB/s. La trasmissione dei telegrammi può essere incapsulata anche in un telegramma TCP/IP. Questo consente di collegare tra loro anche edifici molto distanti tra loro senza perdite in velocità di esecuzione dei comandi. In certi casi è addirittura possibile collegare tra loro dispositivi ai due capi del mondo via Internet. Attenzione, non parliamo qui della supervisione. Quasi tutti i sistemi di domotica possono essere gestiti via internet attraverso un web server. Qui parliamo di vera e propria integrazione. Significa che un interruttore nella mia villa a Roma può spegnere il clima nella mia fabbrica in India.

I sistemi di supervisione e controllo dei bus Konnex sono tantissimi. I cataloghi sono pieni di touch screen di tutte le dimensioni, forme e caratteristiche, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Lo stesso vale per i server ed i software di supervisione. Trattandosi di un protocollo aperto teoricamente si potrebbe realizzare anche il software su misura per le esigenze del proprio cliente, ma economicamente è più conveniente realizzare la supervisione con uno dei tanti tool esistenti in commercio.

Il catalogo prodotti Konnex è la somma dei cataloghi dei circa 234 produttori nel mondo. È evidente che nessun catalogo di un singolo produttore potrà mai competere per completezza di gamma, prezzi e funzioni.

L'integrazione dei componenti audio-video può essere realizzata in svariati modi. Il più semplice è l'utilizzo di interfacce IR controllate via bus. Esistono anche interfacce seriali programmabili, ma la soluzione più evoluta in caso sia richiesta una elevata integrazione con l'audio video è utilizzare un sistema di supervisione unico che dialoga sia con il bus sia con i componenti audio-video in seriale.

La flessibilità di programmazione è totale ed il vero limite è la fantasia nell'elaborare funzioni sempre più “intelligenti”. Ovviamente è necessario uno specialista, specie se si tratta di impianti evoluti o complessi. Anche se è sempre buona norma rivolgersi ad un tecnico per la realizzazione di un impianto di domotica o di building automation, qualsiasi sia il tipo di tecnologia o sistema scelto.

VALUTAZIONE:

Punteggi:
1= insufficiente o assente; 2= mediocre; 3= sufficiente; 4= buono; 5= eccellente

LIVELLO DI INTEGRAZIONE

Domotica konnex

COSTO
I costi sono scesi molto negli ultimi anni. Attualmente i costi sono molto competitivi. In sintesi il rapporto qualità/prezzo e molto favorevole.
Giudizio= Costo Medio.

AFFIDABILITÀ
I prodotti sono certificati dall'associazione. L'affidabilità e la qualità e molto elevata.
Voto Affidabilità = 5

FLESSIBILITÀ DI PROGRAMMAZIONE ED ESPANDIBILITÀ
Con i giusti componenti è possibile realizzare davvero qualsiasi funzione.
Voto Flessibilità =5

L'espandibilità tecnica è sempre possibile. Peccato che le soluzioni senza fili sono state via via abbandonate.
Voto Espandibilità = 3

AMBITO ELETTIVO DI APPLICAZIONE
Residenziale, Terziario, Alberghiero, Yachting, Home & Building automation in genere.

LA PAGELLA DI KNX

Pagella Konnex

Luca Ricci

Condividi

domotica ClicHome
Contattaci per un preventivo personalizzato
oppure clicca qui per richiedere un preventivo on-line.

domotica ClicHome


ClicHome è un marchio ClicSystem di Luca Ricci | Tel: +39 081 823 49 63 |
E-mail info@clichome.it
www.clichome.it


Per non ricevere più comunicazioni da ClicHome inviare una e.mail a marketing@clichome.it